Siracusa, al Santuario della Madonna delle Lacrime una veglia di preghiera per la pace   - itSiracusa

itSiracusa

CHIESE EVENTI

Siracusa, al Santuario della Madonna delle Lacrime una veglia di preghiera per la pace  

Uniti Nella Pace

Una veglia di preghiera per la pace avrà luogo lunedì prossimo, 28 febbraio, alle ore 20.00, nel Santuario della Madonna delle Lacrime a Siracusa. La veglia sarà presieduta dall’arcivescovo, mons. Francesco Lomanto. L’iniziativa “Uniti nella pace” è stata promossa dalla Diocesi di Siracusa in seguito al conflitto bellico che sta avvenendo in Ucraina.  

“Vi lascio la pace, vi do la mia pace”

«Vi lascio la pace, vi do la mia pace. Non come la dà il mondo, io la do a voi. Non sia turbato il vostro cuore e non abbia timore» (Gv 14,27). 

La preghiera per sorreggere l’impegno di essere costruttori di pace

Francesco Lo Manto
L’arcivescovo, mons. Francesco Lomanto. Foto: ufficio stampa.

“Di fronte alla gravità delle ore che il mondo vive – questa la dichiarazione dell’Arcidiocesi -, i cattolici di Siracusa condividono con tutti i credenti la certezza che la preghiera alimenta la speranza. La preghiera deve sempre sorreggere l’impegno di essere costruttori di pace. Come cittadini ci impegniamo a costruire relazioni di reciproco rispetto. Come cittadini cristiani offriamo la nostra preghiera per la pace nel mondo, consapevoli che la logica evangelica contrasta con la logica della geopolitica”. 

Sarà possibile partecipare al momento di preghiera anche in collegamento streaming dal sito www.madonnadellelacrime.it.

L’impegno dell’Arcidiocesi e le testimonianze

Proprio nei giorni scorsi il Centro missionario diocesano nei locali di Palazzo San Zosimo, in Arcivescovado, aveva organizzato un incontro con la testimonianza di padre Gigi Macalli. Il padre missionario della provincia di Crema, 59 anni, della Società Missione Africane, era stato rapito in Niger al confine col Burkina Faso, nella notte tra il 17 e il 18 settembre del 2018, da miliziani jihadisti. Prestava la sua opera nella parrocchia di Bomoanga, diocesi di Niamey. Dopo due anni, l’8 ottobre 2020, la liberazione in Mali.

Che Dio ci faccia comprendere un giorno che siamo tutti fratelli”. E’ stata la frase che padre Gigi Maccalli ha detto al capo del villaggio che lo aveva tenuto nascosto per mesi.

Siracusa, al Santuario della Madonna delle Lacrime una veglia di preghiera per la pace   ultima modifica: 2022-02-26T10:00:00+01:00 da Emilia Rossitto

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x