Viktoria Kucheriavych, l'ispirazione creativa a Siracusa - itSiracusa

itSiracusa

ARTIGIANATO SE PASSEGGIAMO STORIE

Viktoria Kucheriavych, l’ispirazione creativa a Siracusa

Viktoria Kucheriavych e la sua dimensione creativa ph Angela Strano

Viktoria Kucheriavych e la sua dimensione creativa ph Angela Strano

Una donna proveniente dall’estero, come Alexandra Hinz, la quale ha trovato la Sicilia come fonte per nutrire la sua dimensione creativa. Un’artigiana che, tra varie vicissitudini esistenziali, si è reinventata. Viktoria Kucheriavych, originaria dell’Ucraina, è una donna che approda nella Trinacria e propone le sue creazioni nel cuore di Ortigia, preparandole a Catania dove vive.

Il percorso di vita

Viktoria Kucheriavykh ha studiato Economia Industriale in Ucraina, la madre vive in Sicilia da vent’anni, ma resta nella terra natia perché la nonna ha bisogno di aiuto. Nel 2013 la situazione politica nel paese d’origine inizia a divenire critica poiché da allora iniziano i conflitti territoriali con la Russia. Così Viktoria decide di raggiungere la madre che allora vive a Trecastagni; in seguito avviene lo spostamento a Catania. La svolta nella sua vita, che le ha dato l’ispirazione per accostarsi alla creatività, avviene quando un amico con una bancarella di manufatti la invoglia ad accostarsi all’artigianato.

Viktoria già dipingeva quadri, un’inclinazione che è emersa e ha mantenuto sin da bambina; ha svolto mansioni come cameriera e receptionist per vivere. Giunge così il momento di dedicarsi ad un’attività lavorativa che la appaga e al contempo le permette di vivere.

Viktoria Kucheriavych con i suoi utensili
Gli strumenti di lavoro di Viktoria, la si può incontrare nel cuore di Ortigia ph Angela Strano

Viktoria Kucheriavych e la sua dimensione creativa

Dal 2016 realizza bigiotteria. L’iscrizione al corso di Belle Arti di Catania “Decorazioni” nel 2015 la introduce a questa tipologia di artigianato. Qui studia tutto ciò che concerne la pittura, scultura, cinema, plastica ornamentale. Al contempo si dedica alle realizzazioni come lavoro stagionale. Un insieme di conoscenze che arricchiscono e temprano la sua manualità. Viktoria continua ancora a dipingere, dapprima quadri astratti poi rappresentanti la Sicilia come quello dell’Etna. Nel tempo si è evoluta pure la sua creatività. Inizialmente l’artigiana ha proposto piccoli quadretti rievocanti la Sicilia coi suoi simboli, ovvero fichidindia, teste di moro, Etna, anche gatti. Ma questo tipo di produzione non ha avuto ampio riscontro tra i/le turisti/e, essendo i principali destinatari di questa manualità.

Così Viktoria Kucheriavych ha iniziato a lavorare la bigiotteria. Collane, bracciali, orecchini trovano realizzazione con l’assemblaggio di perle e perline in pietra lavica, materiale comprato a Catania. L’artigiana le inserisce in un filo d’acciaio avvolto a nylon e poi inizia la decorazione che aggiunge tra le perline. Ella compra la lastra di ottone, che taglia dopo aver progettato il disegno, con la tecnica del traforo. Dopodiché avviene la cesellatura, che determina l’incisione di punti vari. Decorazioni che arricchiscono il manufatto e che incarnano la manualità e l’abilità dell’autrice. Altro tipo di produzione concerne la riproduzione di braccialetti antichi, richiamanti la Grecia.

Viktoria Kucheriavych attraverso la dimensione creativa comunica la sua spiritualità interiore, le sensazioni e le emozioni che prova nel realizzare. Un’attività che la appaga e le porta quiete e serenità.

Viktoria Kucheriavych, l’ispirazione creativa a Siracusa ultima modifica: 2023-10-05T09:32:32+02:00 da Angela Strano

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x