itSiracusa

ARTE CULTURA EDIFICI STORICI

La villa Reimann a Siracusa, un luogo incantevole

La villa Reimann: edificio storico

La villa Reimann è un luogo incantevole e particolare di Siracusa a pochi passi dalla Tomba di Archimede. Per chi è appassionato di verde e di archeologia è un luogo da non perdere, da visitare. Si ritiene sia stata fatta costruire dal senatore Cocuzza nel 1881 in onore di una cantante spagnola Fegotto. Il primo nucleo del meraviglioso giardino fu composto da una flora tropicale e subtropicale. Il giardino contava 500 alberi di limone e altrettanti di alberi da frutti.

La figura di Christiane Reimann

Christiane Reimann è una figura, come dice Corrado Piccione, che rimane avvolta nella sua interiorità. È nostalgicamente legata ai suoi ambienti nordici, ma profondamente attratta da Siracusa, sua seconda Patria. La Reimann visse in un clima di ascetismo laico” e, come dice Piccione, Christiane “scelse di liberarsi  di tutto e di staccarsi da tutto per farne in silenzio un segno d’amore per questa città”. Inoltre il suo saper donare è stato un segno di grande saggezza; Lei ha saputo dare un significato ed un valore a tutte le cose della vita. Rievocava spesso un verso del coro dell’Antigone sofoclea che diceva: “Di cose grandi ve ne sono molte: nessuna però è più grande dell’uomo”, proprio perché credeva e rispettava quei valori umani e civili.

La villa Reimann: Reimann Christiane
La villa Reimann, Siracusa: Christiane Reimann (da wikipedia.org)

La villa Reimann

Villa Reimann, acquistata da Christiane nel 1934, iniziò ad essere “un luogo di recupero di memorie dell’antico”. Questa villa si erge in un area  ricca di grotte e ipogei di età greca e riutilizzati come sepolture cristiane e che Christiane riporta alla luce. La Reimann dice infatti: «la bellezza del luogo accresciuta dall’esistenza di antichi ruderi, tombe greco-romane e bizantine, ricavate dal vivo nella roccia. Una di queste ha un frontone dorico con due mezze colonne laterali chiamata la tomba di Archimede». Nel giardino della villa esiste uno dei tratti terminali dell’acquedotto greco Galerme.

Uno sguardo particolare su Siracusa

La Reimann per il suo amore per l’archeologia è annoverata tra “gli storici ed eruditi che hanno privilegiato la classicità delle ‘Antiche Siracuse’”. La vita di Christiane Reimann e il suo operare ci regalano uno “sguardo singolare della città in cui la Reimann decise di vivere e di morire. Uno sguardo intellettuale e introspettivo se si pensa alla torretta da cui godeva di una vista” sulle antichità e sul porto.

Giardino esotico. Abaco del verde

Il giardino è composto da un aranceto che è limitato da roseti rampicanti. I roseti esistevano già nel giardino della villa. “Lo spazio antistante l’ingresso, dice Vittorio Fiore, presenta un’aiuola ovale centrale bordata in ‘embrici’ in terracotta con decoro floreale, contenente palmizi secolari”. Esiste una geometria e simmetria di esperidi. Per il parco la Reimann si rifà al progetto che maggiormente andava in quel periodo per i giardini. Si tratta del noto volume di Luigi Dami del 1924, Il giardino Italiano, “primo studio a scala nazionale che documenta il patrimonio verde corredato da ampia iconografia”.

La Villa Reimann: testo di Lucia Acerra
Testo interessante di Lucia Acerra e Vittorio Fiore su Villa Reimann

Il libro “La dimora e la città tra ‘800 e ‘900 Villa Reimann: storia e recupero

La dimora e la città tra ‘800 e ‘900 Villa Reimann: storia e recupero, di Vittorio Fiore e Lucia Trigilia, (Siracusa, LetteraVentitudue, 2017), libro da dove ho tratto alcune notizie sulla Villa Reimann è importantissimo perché è uno studio documentato prima di tutto dal punto di vista storico-archivistico e poi dal punto di vista tecnologico-progettuale. Infatti oltre agli aspetti storici della villa Reimann e del giardino annesso, gli autori presentano una ricostruzione documentaria dei passaggi di proprietà conseguiti da metà ottocento ad oggi.

I progetti di trasformazione della villa

Infine in una seconda parte sono presentati i progetti di trasformazione della villa che ricreano le vicende dei cantieri con una ricostruzione delle tecniche costruttive dell’epoca. Grazie alla professionalità della dottoressa Lucia Acerra, direttore scientifico del Centro Internazionale degli studi sul barocco e di Vittorio Fiore, architetto e professore di Tecnologia di Architettura nel libro vengono trattati tutti gli aspetti storici, architettonici, archivistici e archeologici riguardanti questo gioiello siracusano. Un libro tutto da leggere. Buona lettura.

Villa Reimann  via Necropoli Grotticelle, 14 Siracusa-Consorzio Universitario “Archimede” 0931/33777  oppure 0931/35004

La villa Reimann a Siracusa, un luogo incantevole ultima modifica: 2021-08-09T09:00:00+02:00 da Luisa Itria Santoro

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Julieta B. Mollo

Che bello!!!

To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x