itSiracusa

MITI E LEGGENDE PERSONAGGI STORIA

Archimede, eclettico scienziato della Siracusa antica

Archimede, scienziato poliedrico dell'antichità

Un personaggio poliedrico il quale diede grandi contributi alla scienza. importanti anche oggi. Un grande innovatore nella geometria, nella meccanica, nell’ingegneria. Archimede è una fonte di orgoglio per Siracusa in quanto uno degli scienziati più grandi della storia. Tanti aneddoti rievocano la sua vita; a lui è attribuita l’esclamazione Eureka!, con riferimento ad un’importante sua scoperta.

Biografia di un genio della scienza

Non vi sono molte informazioni in merito alla vita di Archimede. Varie fonti accertano come anno di nascita il 287 a.C. E’ risaputo che questi mantenesse corrispondenza con diversi scienziati di Alessandria. Si ritiene che tra lui e Gerone II vi fosse una bella amicizia e che il padre fosse un astronomo chiamato Fidia. Le fonti più certe affermano che Archimede espletò tutta la sua ingegnosità attraverso i macchinari da lui realizzati, per contrastare l’assedio di Siracusa. Un passaggio storico fondamentale da ricordare anche se poi egli rimane ucciso (212 a.C.) quando le truppe romane riuscirono a entrare in città. Gli aneddoti su Archimede sono legati alle sue invenzioni. Al Parco della Neapolis si trova la sua presunta tomba.

Archimede, grande innovatore nella geometria
Archimede diede contributi importanti nella geometria Fonte Foto Wikipedia: The School of Athens Fresco, width at the base 770 cm Stanza della Segnatura, Palazzi Pontifici, Vatican see filename or category – www.wga.hu

L’ingegnosità di Archimede

Lo scienziato espletò tutto il suo genio in vari campi. A livello bellico, come difesa dall’assedio di Siracusa, ideò la manus ferrea, che ribaltava le imbarcazioni avversarie; le lenti con il fuoco che le bruciavano, attraverso scudi di bronzo o di rame. La Siracusia è una nave progettata da Archimede e costruita intorno al 240 a.C. Ribattezza in seguito col nome Alessandria, è una delle più celebri imbarcazioni dell’antichità. Altre importanti invenzioni da parte dello scienziato sono l’orologio ad acqua, per misurare il tempo; la vite idraulica (o còclea), per pompare l’acqua e, di conseguenza, per irrigare i campi coltivati e uno strumento per misurare il diametro delkla pupilla. In ultimo da rammentare vi è il planetario, un apparecchio che riproduceva su una sfera la volta del cielo.

Vi sono delle opere che contengono tutti i risultati scientifici di Archimede. La misura del cerchio tratta elementi di geometria, così come Quadratura della parabola. In Sui corpi galleggianti si parla dell’idrostatica. Il Palinsensto di Archimede è un codice di pergamene mediavali con opere dello scienziato di geometria, meccanica e ingegneria. Tra queste figura quella relativa all’idrostatica già citata. Si tratta quindi di una raccolta che esprime tutta la poliedricità dello scienziato.

Il contributo del genio siracusano nello spazio e nel tempo

Archimede è colonna portante per la scienza nell’antichità. Lo scienziato realizzava macchinari per dar un contributo all’evolversi della società. Egli si dedicava alle discipline scientifiche secondo un approccio olistico, ovvero considerandole un tutt’uno. Tutti gli autori classici descrivevano le sue invenzioni con meraviglia ed entusiamo. Gli scienziati moderni, come Galileo, si ispiravano alle sue innovazioni, rispetto ad esempio il moto della caduta dei corpi.

Uno scienziato di spessore e rilievo perché, dopo millenni, ancora ci si ispira a lui nel campo della scienza. Un uomo ingegnoso il quale manifestava tutto questo per ciò che poteva e sentiva. Achimede, in vita, riuscì a far emergere il suo potenziale per lo sviluppo dell’umanità.

Archimede, eclettico scienziato della Siracusa antica ultima modifica: 2021-07-29T09:00:00+02:00 da Angela Strano

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Roberto Bellassai
To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x