Al via i festeggiamenti di Santa Lucia, icona della carità - itSiracusa

itSiracusa

EVENTI FESTE E SAGRE PIAZZA TRADIZIONI

Al via i festeggiamenti di Santa Lucia, icona della carità

Santa Lucia

Non si potrà partecipare alla tradizionale processione per i festeggiamenti di Santa Lucia a causa delle disposizioni anti contagio. Ma quest’anno la Conferenza Episcopale Siciliana ha disposto, al posto della processione, un incontro. Oggi alle ore 16,00, a palazzo San Zosimo in piazza Duomo, si terrà l’appuntamento con Mons. Benoni Ambarus, Vescovo Ausiliare della Diocesi di Roma e Delegato Pontificio per la Carità di Roma in collaborazione con la Caritas Diocesana, dal titolo “I poveri li avrete sempre con voi”.

Programma Santa Lucia
Il programma integrale dei festeggiamenti: Foto: ufficio stampa Comune di Siracusa

“Don Ben ci presenterà il messaggio del Papa, in occasione della Giornata mondiale dei poveri. Presenteremo la progettazione in atto e quella futura della Caritas diocesana – spiega don Marco Tarascio -. Non diamo buste della spesa. Noi abbiamo una progettualità e cerchiamo di aiutare le persone che hanno difficoltà abitative, economiche, di lavoro. Siracusa è laboratorio di carità: per andare oltre l’assistenzialismo. Molti vorrebbero lavorare per portare a casa da mangiare. n laboratorio quindi che pensi all’amore per l’altro. E alla presenza di don Ben assegneremo anche il premio Santa Lucia, icona della carità”.

Festa S. Lucia Manifesto Dicembre 2021
Manifesto dei festeggiamenti di Santa Lucia: Foto Ufficio Stampa.

Il programma per la Festa di Santa Lucia

Sabato mattina la festa è iniziata con la cerimonia della Consegna delle chiavi della Cappella di Santa Lucia da parte dei deputati al Maestro di Cappella. Allo stesso tempo si è tenuta l’apertura della nicchia che custodisce il Simulacro. È seguita la celebrazione eucaristica presieduta da Mons. Salvatore Marino, parroco della Chiesa Cattedrale. In serata si è svolta la traslazione (a porte chiuse) del simulacro dalla sua cappella all’altare maggiore. Il simulacro resterà esposto nella chiesa Cattedrale per l’Ottavario.

Domenica mattina, invece, si è svolta la celebrazione eucaristica presieduta da mons. Francesco Lomanto, Arcivescovo di Siracusa, in diretta radiofonica su Radio Maria. “Si può essere felici anche nella persecuzione perché Dio è con noi – ha detto l’arcivescovo di Siracusa -. Questo ci attesta Santa Lucia: offre se stessa come ostia vivente a Dio perché sa di essere con il Signore. Accogliamo l’invito a vivere nel dono. La vera ricchezza di Lucia sono i poveri. Lei è modello di carità a cui guardare per imparare a donare con generosità. Gioia, amore e preghiera. Se ci sembra di perdere la speranza, chiediamo a Santa Lucia di farci sostenere. Auguro a tutti di vivere lo spirito di preghiera che animò la vita della nostra martire”.

Lomanto E Santa Lucia. Celebrazione 1212 Ore 8.00
L’Arcivescovo Lo Manto. Foto Ufficio Stampa

Ieri sera si è svolta la celebrazione dei Primi Vespri della Solennità presieduti da mons. Francesco Lomanto, Arcivescovo di Siracusa. Al termine, a nome della città, il sindaco di Siracusa Francesco Italia ha offerto un cero votivo. I sindaci dell’Arcidiocesi di Siracusa hanno offerto un dono del loro territorio. Particolarmente emozionante è stata la visita delle reliquie di Santa Lucia nel carcere di contrada Cavadonna.

Reliquie A Cavadonna3
La delegazione accolta dal direttore Aldo Tiralongo alla casa circondariale Cavadonna. Foto Ufficio stampa.

La visita in carcere

A portare le reliquie sono stati il presidente della Deputazione, Pucci Piccione, con il maestro di cappella Benedetto Ghiurmino e la componente della Deputazione Elena Artale. Ha accolto la delegazione il direttore Aldo Tiralongo e il cappellano padre Francesco Vinci. Alcuni detenuti hanno portato le reliquie in giro tra i reparti. Poi l’arrivo dell’arcivescovo monsignor Francesco Lomanto e la celebrazione eucaristica. “Santa Lucia ha fatto una scelta vera, profonda, radicata, esistenziale – ha detto mons. Lomanto ai detenuti -. Solo nell’apertura a Dio e all’altro possiamo trovare la gioia, la vita. In fondo al vostro cuore sia sempre accesa la luce della vita”.

Reliquie A Cavadonna6
Le reliquie di Santa Lucia alla casa circondariale di contrada Cavadonna. Foto Ufficio Stampa.

La cerimonia allo stadio “Nicola De Simone” e mostra I Fiureddi di Santa Lucia

Ieri allo stadio “Nicola De Simone”, in occasione della “stracittadina”, il presidente dell’Asd Città di Siracusa, Salvo Montagno, e quello del Real Siracusa Belvedere, Antonello Liuzzo, hanno consegnato una maglia ufficiale da gioco delle rispettive squadre all’avvocato Pucci Piccione, presidente della Deputazione. Quest’ultimo ha ricambiato donando due piccole statuette di Santa Lucia, una delle quali sarà posizionata in uno spazio in tribuna “Siringo”.

La cerimonia si è tenuta prima del fischio di inizio della gara. La squadra allenata da Peppe Mascara indosserà per la prima volta la maglia in cui è riprodotto il disegno del simulacro della Patrona. E nei giorni scorsi è stata inaugurata al Parlatoio delle Monache, Chiesa di Santa Lucia alla Badia, la mostra “𝑰 𝑭𝒊𝒖𝒓𝒆𝒅𝒅𝒊 𝒅𝒊 𝑺𝒂𝒏𝒕𝒂 𝑳𝒖𝒄𝒊𝒂”, un’esposizione di santini e immagini devozionali della Santa Patrona provenienti da tutto il mondo.

Mostra I Fiureddi5
L’inaugurazione della mostra I Fiureddi di Santa Lucia. Foto Ufficio Stampa

Un omaggio ad Angelo Caia, devoto siracusano, che ha raccolto centinaia di santini di piccolo formato, quadri e stampe legate al culto della santa della Luce. La mostra, a cura della prof.ssa Loredana Pitruzzello, è promossa dalla Fondazione Deputazione della Cappella di Santa Lucia, in collaborazione con la società Kairos e l’Ufficio Diocesano per la Pastorale del Turismo e sarà visitabile fino al 9 gennaio 2022, dal martedi alla domenica dalle ore 11.00 alle ore 16.00. E per scoprire il culto della patrona domenica prossima due itinerari alla scoperta delle Edicole votive e dei luoghi luciani per compiere un viaggio nell’arte e nella fede, attraverso i vicoli di Ortigia e le meraviglie della Borgata.

Gli altri eventi

Ieri anche il walking tour delle edicole votive per scoprire, tra i palazzi barocchi del centro storico, tesori di grande interesse culturale e religioso, nei quali è custodita la devozione per Lucia. Domenica prossima, alle ore 10.30, si terrà la visita guidata della Basilica e del Sepolcro di Santa Lucia: sarà possibile ammirare il capolavoro di Caravaggio, il Seppellimento di Santa Lucia, e sostare davanti alla tomba che ha custodito il corpo della martire siracusana. Gli itinerari sono promossi dalla Deputazione della Cappella di Santa Lucia, in collaborazione con l’Ufficio Pastorale Turismo Siracusa, la Kairos e Confguide Siracusa. Per info 347.5815794.

Sulla pagina facebook della Deputazione della Cappella di Santa Lucia è possibile trovare notizie e fotografie.

“Stiamo accanto ai poveri. Questo il senso della festa”. Lo ha dichiarato il presidente della Deputazione della Cappella di Santa Lucia, Pucci Piccione

“E’ questo il senso della festa quest’anno – ha sottolineato Piccione -. Stiamo accanto ai poveri. Questo il senso della festa. Carità come accoglienza dell’altro. C’è un legame forte: ci sarà un salvadanaio durante questi giorni in Cattedrale. Chi vorrà, potrà dare qualcosa per i poveri aiutati dalla Caritas. Il Santo è testimonianza del Cristo vivente. Ed il volontario oggi ha un ruolo importante, concreto, di testimonianza” – ha concluso il presidente Piccione -”.

Santalucia
Altare di santa Lucia

“Lucia non faceva la carità. Ma dava i suoi beni ai poveri, in un momento storico in cui i cristiani erano la minoranza – ha spiegato don Marco Tarascio, direttore della Caritas diocesana -. La Caritas quest’anno ha istituito il premio Santa Lucia. Vengono presentati come icone del mondo moderno le persone che vivono la carità oggi. Abbiamo scelto di premiare tutti coloro i quali durante il primo lock down, per due mesi, hanno messo a disposizione loro stessi. Si tratta di circa settanta volontari. Hanno messo a disposizione tutto. Noi tutti siamo stati miracolati, perchè in quell’occasione nessuno è stato contagiato”.

Quest’anno sarà mons. Benoni Ambarus, vescovo ausiliare di Roma, con delega alla Carità, alla Pastorale dei migranti (in particolare Rom e Sinti) a presiedere la solenne concelebrazione. La celebrazione si terrà oggi, lunedì 13 dicembre, alle ore 10.30. Concelebreranno mons. Francesco Lomanto, Arcivescovo di Siracusa, e gli arcivescovi emeriti mons. Giuseppe Costanzo e mons. Salvatore Pappalardo.

Al via i festeggiamenti di Santa Lucia, icona della carità ultima modifica: 2021-12-13T08:30:29+01:00 da Emilia Rossitto

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x