Il Bazar delle Cose Vecchie: il fascino dell'antiquariato - itSiracusa

itSiracusa

SE PASSEGGIAMO USI E COSTUMI VICOLI

Il Bazar delle Cose Vecchie: il fascino dell’antiquariato

Il Bazar delle Cose Vecchie: perno dell'antiquariato a Siracusa

Il Bazar delle Cose Vecchie: perno dell’antiquariato a Siracusa

Altro angolo di mondo a Siracusa. Un contesto in cui emerge il valore degli oggetti d’un tempo. Il Bazar delle Cose Vecchie incarna la curiosità e l’incanto delle suppellettili del passato. Qui chi entra giunge in un’altra dimensione.

Storia e curiosità varie

Il Bazar delle Cose Vecchie è un negozio portato avanti da Carmelo Greco. Lo eredita dal padre Giuseppe, esiste da circa 30 anni, prima si trovava un po’ più avanti della via. Una realtà che il proprietario gestisce per rendere viva la memoria del padre. Inoltre la passione per l’antiquariato continua e si trasmette da una generazione all’altra. Oggetti da cui emerge sia il vivere d’una volta, sia l’attenzione a particolari con cui sono stati realizzati. Una bottega che si può definire come una specializzazione delle cose antiche.

Il Bazar delle Cose Vecchie, il suo pezzo unico
Nacalone, pezzo unico al Bazar, macabro a al contempo affascinante ph Angela Strano

Il Bazar delle Cose Vecchie: cosa ospita

Ciò che vi si trova è completamente eterogeneo, una grande ricchezza di oggetti vintage. Sono presenti quadri, stampe, e papiri antichi, accumulati negli anni, pure risalenti ai primi del ‘900. La carta dei papiri è bianca, molto probabilmente lavorata come avviene presso la Galleria Bellomo. Si trovano i vari monili, cioè un vasto assortimento di collane, orecchini, bracciali; sia in argento che in avorio o in corallo. Molti dei materiali che li costituiscono provengono dalla Sicilia. Vi sono, inoltre, gioielli antichi realizzati a mano, comprati nelle aste o da privati. Si pone attenzione particolare ai Pupi antichi siciliani e a tutto ciò che li riguarda, sia in rapporto alla loro storia che in merito alla realizzazione. I Pupi si ricavano da artigiani che garantiscono la loro autenticità e originalità. Vi si trovano pure le loro teste, anch’esse richiamanti la peculiarità dell’arte pupara.

Un pezzo unico e celebre che suscita la curiosità di chi visita il Bazar delle Cose Vecchie è Nacalone. Una figura mitologica mezzo uomo e mezzo animale, macabra e allo stesso tempo suggestiva rispetto all’arte pupara. Nacalone, nell’Opera dei Pupi, è un diavolo che Ruggiero d’Africa incontra nel corso delle sue avventure, ponendogli degli ostacoli. Un pezzo a cui Carmelo Greco è molto legato e che quindi non vuol vendere. In ultimo alla bottega si trovano ceramiche e maioliche di Caltagirone.

Il Bazar delle Cose Vecchie: totalmente suggestivo
Un angolo fitto di oggetti vintage e di antiquariato ph Angela Strano

Cuore pulsante dell’artigianato a Siracusa

Il Bazar delle Cose Vecchie si trova in via Consiglio Reginale. In pieno centro storico, a due passi dal Duomo, è un angolo che richiama creatività, fascino del vintage, curiosità, originalità. Nei tempi odierni, per via del consumismo, il “nuovo” assume più valore. Al Bazar si riscopre il significato di vecchi oggetti, ancora suggestivi, che rievoca abitudini, tendenze, usi e costumi di un tempo.

Per chi si reca a Siracusa, e soprattutto vuol instaurare un’interazione diretta con chi vive la città, è un contesto da vedere. Tra i vicoli di Ortigia richiama lo sguardo di chi passeggia.

Il Bazar delle Cose Vecchie: il fascino dell’antiquariato ultima modifica: 2022-01-12T11:37:04+01:00 da Angela Strano

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Julieta B. Mollo

Wow! C’è di tutto! 🤗

Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x