No al femminicidio, scuola intitolata a Eligia Ardita e Giulia - itSiracusa

itSiracusa

NEWS

No al femminicidio, scuola intitolata a Eligia Ardita e Giulia

Scuola intitolata a Eligia e Giulia

Da Siracusa un segno forte nella lotta al femminicidio. Verrà intitolata a Eligia Ardita e Giulia la scuola di via Calatabiano. Come sottolinea il Comune “la triste storia di femminicidio che ha posto fine alla vita di Eligia e della figlia Giulia ancora in grembo, è una ferita che ha sconvolto Siracusa. Per la prima volta in Italia si dedica una scuola a delle donne vittime di femminicidio. Perché i bambini devono essere consapevoli che “o è amore TUTTI i GIORNI o non è amore MAI”.

Eligia e Giulia, una storia che sconvolse la città

Il dramma che ha visto coinvolte la giovane mamma siracusana e la sua piccola che ancora non era nata, ha sconvolto non solo la città. A uccidere la donna, secondo quanto accertato da una lunga indagine, e dai processi che hanno portato alla condanna è stato il marito. La grande battaglia della famiglia di Eligia e di Giulia e di quanti hanno sostenuto che la verità andasse scoperta, sono stati da esempio.

La cerimonia con il ministro Lamorgese

E adesso la città di Siracusa vuole ricordare Eligia e Giulia con la cerimonia di intitolazione. L’appuntamento è per sabato 3 luglio alla presenza del Ministro degli interni e del Presidente della Regione. Saràò infatti Luciana Lamorgese, a scoprire la targa che, alle 18.30 suggellerà l’intitolazione del plesso di via Calatabiano dell’XI Istituto Comprensivo “Archia” ad “Eligia Ardita e Giulia”, vittime di femminicidio.

Oltre ai genitori e alla sorella di Eligia, alla cerimonia saranno presenti il presidente della Regione siciliana Nello Musumeci, la deputazione nazionale e ragionale. E il sindaco di Siracusa Francesco Italia, le autorità civili e militari della provincia e i dirigenti scolastici aretusei.

Eligia e Giulia ardita
Tante le iniziative promosse in questi anni per chiedere giustizia. Immagine tratta dalla pagina Facebbok Eligia e Giulia Ardita

Come spiega la prefettura “l’iter istruttorio per la denominazione della scuola si è concluso il 22 giugno scorso con l’adozione del decreto n. 39197, con cui il Prefetto di Siracusa, Giusi Scaduto, ha condiviso la ferma volontà dell’Istituzione scolastica e dell’Amministrazione comunale di Siracusa. Di ricordare la giovane Eligia Ardita, morta il 19 gennaio 2015, insieme alla figlia Giulia che portava ancora in grembo, per mano del marito. Come confermato dalla Corte di Assise d’Appello di Catania il 13 luglio 2020 che ne ha confermato la condanna all’ergastolo”.

I momenti di sabato

Dopo la scopertura della targa, gli studenti di istituti scolastici di Siracusa e Canicattini Bagni (dove si sono verificati altri due gravi episodi di femminicidio), si altereranno nell’esecuzione di brani e nella lettura di testi. Per testimoniare la crescente sensibilità sul grave fenomeno della violenza di genere e la consapevolezza che “o è amore tutti i giorni o non è amore mai.

“La partecipazione alla manifestazione del Ministro dell’Interno e del Presidente della Regione – sottolineano il Prefetto e il Sindaco di Siracusa – rappresenta la conferma della grande attenzione alle situazioni di fragilità da parte delle Istituzioni che fanno sempre più rete con le rappresentanze dei cittadini per il concreto contrasto di ogni forma di violenza e prevaricazione, frutto di una sub-cultura antitetica ai valori costituzionali.

No al femminicidio, scuola intitolata a Eligia Ardita e Giulia ultima modifica: 2021-07-01T09:00:00+02:00 da Federica Puglisi

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x